Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

NuovoHead 3

csen.it blu


regolamento FI


Progetti bn Formazione bn Eventi bn Pubblicazioni bn video official
Progetti wbn Formazione wbn Eventi wbn Pubblicazioni wbn video

Link esterni

I nostri siti:

carovana carovana carovana carovana
carovana carovana carovana carovana

  • Home

LA BASILICATA ACCOGLIE L’EVENTO CONCLUSIVO REGIONALE DELLA CAROVANA

aaaVenerdì 18 ottobre 2019

Sono passati oltre sei mesi da quando la Carovana dello Sport integrato ha coinvolto la comunità di Marsicovetere e della Val D’Agri nella “tre giorni di eventi” per la diffusione e la conoscenza del calcio a 4 porte, chiamato football integrato.

Da allora le realtà delle Associazioni, insieme alle Scuole e all’Amministrazione Locale si sono impegnate per costruire le migliori condizioni per la gestione di un evento pubblico di restituzione dell’esperienza al territorio.
Dagli Insegnanti dell’Istituto Superiore di Marsicovetere: Laviero Latorre, Maurizio Marchese, Antonio Cerqua, al Sub Commissario dell’Ente Parco Appennino: Giuseppe Priore, al Delegato Regionale FISDIR: Michele Giorgio, al Presidente Regionale CONI: Leopoldo Desiderio, all’Amministrazione Comunale con il Sindaco Marco Zipparri, gli assessori Michele Varalla e Patrizia Bruno, al Sindaco uscente Claudio Cantiani, hanno partecipato al dibattito coordinato dalla Referente Locale per lo Sport Integrato: Laura Aulicino,
Anche gli studenti, protagonisti dell’esperienza di alternanza scuola-lavoro, nel quale è stata realizzata la “Carta dei Valori dello Sport Integrato”, hanno partecipato all’evento per raccontare il loro percorso all’interno del progetto.
La “Carta dei Valori dello Sport Integrato” è, infatti, un documento molto importante realizzato da oltre 400 studenti e studentesse di tutta Italia, che ha segnato una svolta significativa nell’approccio alle politiche a favore della disabilità. Il nuovo paradigma di riferimento analizza il concetto del limite personale per spostare l’attenzione sulle capacità delle persone oltre i limiti di partenza. “Lo scopo è creare le condizioni più favorevoli per far esprimere al meglio i partecipanti”, ha dichiarato Andrea Bruni Responsabile del Progetto.
Gli oltre 100 partecipanti all’incontro sono stati accolti dal coro dell’Istituto Comprensivo di Marsicovetere che ha cantato, e interpretato con la lingua dei segni, l’inno nazionale italiano per poi esibirsi con il flauto nell’inno alla gioia con la guida dell’insegnante Domenica Marinelli.
In conclusione dell’evento è stato proiettato il video del viaggio della Carovana, che ha percorso oltre 6000 Km, ed è stato distribuito il book fotografico realizzato con le immagini più belle raccolte durante il viaggio. Inoltre, è stato presentato il nuovo progetto CSEN che intende promuovere le attività di sport integrato in forma sempre più continuativa. A tal fine l’incontro è stata una prima occasione per definire una Rete Territoriale stabile a favore della diffusione dello Sport Integrato in Basilicata a cui i relatori hanno manifestato l’interesse a contribuire.

SCARICA IL COMUNICATO

 


COSTITUITA AD AMSTERDAM LA RETE EUROPEA PER LA SALUTE

photo-meeting-in-MASTERDAM webIl C.S.E.N. partecipa come capofila del progetto MEW alla costituzione della Rete Europea per la Salute, composta da oltre 30 persone provenienti da 8 Paesi Europei tra cui 11 italiani: Silvia Kajon, Nicola Brutto, Alessia Cella, Gian Luca Paloni, Lucita Montenovo, Ester Torresi, Sonia Rosati, Emiliano Crestini, Nicola Brutto, Alma Garlaschelli, Alceste Aubert, che si sono ritrovati ad Amsterdam per l’evento conclusivo del progetto e la firma ufficiale della costituzione della Rete.

Il Gruppo italiano ha inoltre costituito, a Roma, la Base Associativa Sportiva MEW ITALY con la quale avviare un programma di attività che prenderà avvio da Gennaio 2020, allo scopo di contrastare la sedentarietà della popolazione adulta e diffondere il Modello di Azione realizzato durante il progetto. Il Modello di Azione è una guida operativa all’attività motoria che si può richiedere tramite mail ad: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Per avere invece maggiori informazioni e prendere contatti con il gruppo di volontari è possibile scrivere alla mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

 


Anche l’Italia è parte del progetto Europeo AGEment, che mira a sensibilizzare adulti e anziani sull’invecchiamento attivo attraverso il patrimonio culturale.

Agement Meeting Guarda partner web

Il Centro Sportivo Educativo Nazionale CSEN partner insieme a Spagna, Portogallo e Romania

Dopo i primi due meeting organizzativi svoltisi ad ottobre 2018 in Spagna e a Luglio 2019 in Portogallo, il Progetto Europeo co-finanziato dal Programma Erasmus+ “AGEment - Sensibilizzare gli adulti anziani sull’invecchiamento attivo: connettere il patrimonio culturale con l’empowerment degli anziani”, di cui il Centro Sportivo Educativo Nazionale CSEN è partner, passa alla fase operativa.
Con l’obiettivo di portare l’attenzione di adulti e anziani sull’importanza di un invecchiamento attivo e in buona salute attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale europeo, il progetto AGEment racconterà le storie di due casi pratici di ogni Paese partner tramite delle mini video-interviste che saranno rese disponibili tramite un’App per Smartphone e SmartTv.
Nella prima fase del progetto le organizzazioni partecipanti si sono dedicate all’individuazione degli aspetti importanti per un invecchiamento attivo e in buona salute, in grado di ritardare il più possibile la malattia e la dipendenza da terze persone per una popolazione europea sempre più anziana (oggi pari al 19,2%). Tra questi sono emersi:
- lo stile di vita sano (che include abitudini alimentari, attività fisica, ma anche gestione dello stress, del sonno e delle emozioni);
- la partecipazione attiva alle questioni sociali, economiche, culturali, spirituali e civili della propria comunità, non solo alla propria vita familiare o lavorativa.

Continue Reading

CSEN E' PARTNER DEL PROGETTO EUROPEO "ProCall - Migliorare il livello professionale degli allenatori di calcio femminile"

FOTOPROCALL web

Con il kick-off meeting tenutosi venerdì 28 e sabato 30 giugno 2019 a Bucarest ha preso avvio il Progetto Europeo "ProCall - Migliorare il livello professionale degli allenatori di calcio femminile", di cui lo Csen è partner italiano insieme all'Associazione Treinadores de Portugal del Portogallo, l'Università di Educazione Fisica e Sport UNEFS Universitatea Nationala de Educatie Fizica si Sport Bucuresti e l'associazione ACS Dream Team București di calcio femminile della Romania.

In questo primo evento, nel quale si sono incontrati per la prima volta tutti i partner, sono state gettate le basi per il lavoro collettivo che darà vita ad una guida utile a tutti i tecnici sportivi che vogliano accrescere le loro conoscenze sul calcio femminile, e ha visto lo svolgersi del primo evento locale sull'argomento con la presentazione del progetto, il Seminario formativo per gli insegnanti sportivi e una partita dimostrativa di calcio femminile. Nei prossimi mesi i partner lavoreranno allo sviluppo del progetto, per poi organizzare un secondo meeting sull'argomento in Italia, tra marzo e maggio 2020, a cui tutti i tecnici CSEN interessati sono invitati!

Presto maggiori informazioni sui nostri siti nazionali ma, per chi fosse troppo curioso da aspettare, è sempre disponibile la nostra mail

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">


Parte a Gorizia la prima tappa del nuovo progetto C.S.E.N. : ODIARE NON E’ UNO SPORT

IMG 27262Nei giorni 20 e 21 giugno 2019 si è svolto a Gorizia il primo incontro del nuovo progetto nazionale coordinato dal CVCS – Centro Volontari Cooperazione allo Sviluppo e finanziato dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo nel quale il C.S.E.N. è partner nella realizzazione di 6 Seminari Regionali. 

Il progetto prevede la realizzazione di attività formative presso le scuole e nel circuito delle associazioni sportive dilettantistiche per prevenire e contrastare l'hate speech discriminatorio di stampo razziale online e offline.
Il progetto prevede l'elaborazione di strumenti digitali per contrastare il linguaggio d'odio che si esprime nei social network attraverso azioni mirate con i/le giovani studenti/esse e i/le giovani sportivi. Per l'esperienza maturata nel campo dello sport di base e dello sport sociale il C.S.E.N. è stato coinvolto nella collaborazione alla realizzazione del progetto che sarà operativo dal prossimo anno sportivo e scolastico.

More Articles...

Notizie dal mondo CSEN

Csen News

CSENEWS 3

Archivio delle NewsLetter

News Letter

NEWSLETTER 2

Notizie dal mondo CSEN

Dai Comitati

DANZA

Notizie dal mondo CSEN

ARTIMARZIALI9

Progetti

Guida alla progettazione Europea

Banner NellaRete 4

Link

I Partners dei nostri Progetti

i nostri partner official

Traduttore

Italian Bulgarian Catalan Czech Danish Dutch English French German Greek Lithuanian Polish Portuguese Romanian Serbian Slovak Slovenian Spanish
Da non perdere

Le nostre Pubblicazioni

 Pubblicazioni bianco

Certificato N: 28746/13/S

Certificazione Qualità

 cert.qualita 2

Anche CSEN nel

Forum Terzo Settore

3settore 2

ariana grande fappening the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kaley cuoco nudeviagra vs cialis